Pesca OnLine.com

Home Itinerari di Pesca Nord Italia Piemonte Pontisella del Terdoppio

Pontisella del Terdoppio

Tal loco è cosi appellato per via uno stretto ponte che scavalca il torrente Terdoppio in prossimità del sottopassaggio del canale Cavour sotto lo stesso e probabilmente fatto per permettere ai "campè" di attraversare il torrente con biciclette o motorini e di proseguire il loro lavoro senza compiere inutili giri. In questo luogo vi è una intricata rete di acque difficile da descrivere con possibilità di attuare tecniche di pesca fra le più disparate dove lo spinning trova una buona anche se talvolta difficile applicazione. Molto redditizia è la tecnica del ledgering avendo cura di tener dietro di buona grammatura. La classica passata con qualsiasi attrezzo, compreso la roubissianne, è la forma di pesca più attuata. Il canale Cavour con le sue acque un po' terrose o cmq mai limpide arriva apportando pesci del fiume Po da dove deriva e della Dora Baltea da cui riceve acqua attraverso il canale De Pretis ; riceve proprio dove si parcheggia la macchina un consistente apporto di acqua pulita attraverso il canale Regina Elena che esce dall' alto corso del Ticino. Ma ne cede subito la stessa quantità per la formazione del Quintino Sella che attraversando Novara và a bagnare le campagne della Lomellina. Una centrale elettrica con una grossissima buca dietro ne contraddistingue l'inizio. A lato qualche metro della centrale diparte il canalino di Veveri con generalmente acqua dell'Elena anche se talvolta lo alimenta il Cavour e altre corsi della zona; esso non và mai in asciutta , a contro degli altri, dovendo alimentare degli impianti industriali. Il Cavour prosegue la sua corsa finale verso Galliate sottopassando appunto poco dopo il torrente Terdoppio. Il tutto nel raggio di 200 o poco più metri. Nella parte finale dell' Elena che si raggiunge costeggiando dal parcheggio il canale Cavour fino al primo ponte e poi tornando indietro troveremo un bello slargo con un rigiro profondo 4-5 metri dove a spinning insidieremo le trote iridee immesse e i grossi cavedani con testine piombate, minnow di 3-5 cm affondanti oppure crank bait e rotanti del N 3 almeno. I pesci da spinning del Cavour sono molteplici a cominciare dalle trote iridee immesse, alle fario e a qualche rara marmorata e rarissima lacustre di discesa, a qualche luccio, a lucioperca che sempre più stanno attecchendo fino ad arrivare ai tanti cavedani dalle più disparate misure. Stessa fauna ittica sia per il Sella che per il Cavour. E' valido quasi ogni artificiale di buona misura soprattutto. Il canalino ha acque basse e chiare con trote di immissione, cavedani a go-go e un po' di persici reali. Si agisca con rotanti del N 2 o 3 facendo lunghi lanci precisi e recuperando lentamente nella corrente oppure si lasci derivare a valle per molto minnow (buoni gli snodati) di 3-5 cm galleggianti e li si recuperi. Agire con molta cautela evitando rumori e sbracciamenti inutili per ottenere buoni risultati. Questo chiaramente per lo spinning. Il posto si raggiunge uscendo a Novara Est dalla A4 (Milano-Torino) e prendendo la direzione per il lago Maggiore o Oleggio. Si uscirà a Novara Veveri e si svolti a sinistra fino ad un bivio obbligatorio dove si girerà a destra. Neanche un paio di Km e saremo al ponte del canale Cavour. Una piazzola sulla sinistra prima del canale sarà il posteggio per l'auto. Tutte queste acque eccetto il Torrente Terdoppio (Licenza governativa e basta) sono pescabili diventando socio del CAGeP (1 euro) e facendo un versamento annuale di 60 euro oppure con permesso giornaliero di euro 8. Ogni info al link: http://www.piemontepesca.it/Cagep/Cagep.htm

Condividi questo articolo